- artart1

Vai ai contenuti

Menu principale:

Archivio
 
 
Concerto 
In collaborazione con la Confraternita della SS. Trinità.                                        
L'ORGANO, UN'ANTICA SCATOLA SONORA TRA MUSICA SACRA E PROFANA 
Organista: Maria Cecilia Farina   
Musiche di Claudio Merulo, Andrea Gabrieli, Giovanni Gabrieli, Johann Kaspar Kerll, Bernardo Pasquini, Domenico Scarlatti.  
21 aprile 2016, ore 21.00. 
Chiesa della SS. Trinità, Vicolo della SS. Trinità, Rivanazzano Terme. 

L’organo è un’ affascinante “scatola sonora” di antichissima origine: i primi organi idraulici risalgono infatti all’età alessandrina (III secolo a.C.) e  nel Medio Evo lo strumento a canne si afferma in Europa in funzione liturgica, divenendo ben presto il “re degli strumenti”. In concomitanza con la mostra “Vite in scatola”,  questo concerto sull’organo secentesco della Confraternita della SS.Trinità in Rivanazzano, il più antico della Provincia di Pavia, metterà in luce i due volti dello strumento: quello prettamente sacro, legato alla polifonia e al canto gregoriano, ma anche quello di carattere più profano, strettamente connesso alla letteratura per clavicembalo, in un excursus dalla musica veneziana del sec. XVI (Merulo e i Gabrieli, maestri di cappella in S. Marco) al Settecento napoletano di Domenico Scarlatti. (M. C. Farina)
 
Maria Cecilia Farina affianca all’insegnamento di Organo e canto gregoriano presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano un’intensa attività concertistica come organista e clavicembalista, esibendosi sia come solista che all’interno di prestigiosi gruppi strumentali. Premiata in alcuni concorsi organistici e clavicembalistici nazionali e internazionali, ha tenuto concerti come solista nelle principali città italiane, in molti paesi europei, in Argentina, Israele e Corea del Sud, partecipando a festival internazionali su strumenti di altissimo valore storico-artistico (Norden, Lubecca, Vienna, Ottobeuren, Roskilde, Albi, Milano e Torino).
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu